Anno nuovo, sfida nuova

Mentre pianificavo la stagione che a breve dovrà iniziare, pensavo che al di la dell’enorme quantità di foto, spinte all’ inverosimile dall’invasione della notorietà social, manca la parte poetica per eccellenza: la parola.

Questo 2020 porterà una novità, per me importante all’interno del mio solito lavoro di fotografo. Questo blog sarà una sorta di diario di bordo dei miei viaggi, uno scrigno segreto che aprirò mostrandovi il lato più intimo ed emozionale del mio viscerale amore verso le nostre cronoscalate. Si sa che le emozioni non si raccontano ma vi chiedo di lasciarmi provare questa piccola ma importante evoluzione del mio operato, abbiate pazienza e sopportate i miei racconti, commentateli, criticateli, permettetemi di far evolvere questa piccola parte nascosta del mio essere. Non sono uno scrittore, ma sono ben cosciente di tutto quello che provo da quando accendo il motore della mia auto, durante i viaggi, nelle giornate di gara, fino alla lunga strada che da qualsiasi parte d’Italia mi riporta a casa.

Cercherò di descrivere questi pochi intensi giorni attraverso la musica, le foto, i video, i paesaggi, gli incontri, il cibo, non tralascerò le parti puramente tecniche, magari parlando di classifiche e piloti per donarvi un racconto più completo possibile. E’ una sfida con me stesso, che mi permetterà di mettermi a nudo e una sfida contro l’immediatezza della comunicazione moderna, che poco lascia alla fantasia e che non vuole perdere tempo.

Ora non vi resta che aspettare il prossimo appuntamento, con le prime gare di campionato e i primi racconti.

Per usare un termine molto “cool”…. #staytuned!!!

2 commenti
  1. Paolo venturi
    Paolo venturi dice:

    Ciao Gianluca,
    attendo con ansia il tuo primo articolo, il motorsport ed in particolare la salita, è profumato di passione ma spesso il profumo poi sfuma. Avere un fotografo che, oltre a fissare con le immagini il nostro mondo, lo descriva anche mettendone in luce la poesia che lo permea sarà sicuramente interessante. Qualche volta anche io ho provato a scrivere le mie emozioni e, pur avendo partorito degli aborti, non sono dispiaciuto di averlo fatto perché quello che ho scritto è solo genuina passione. Quindi grazie in anticipo e buon lavoro!

    Rispondi
  2. Alberto
    Alberto dice:

    Ciao Gianluca
    le cronoscalate si arricchirà di qualcosa di eccezionale perchè è fatto con pura passione . . . . . . ma la prossima gara è questa domenica ………………………………

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *