Gianluca Galiè

Nato ad Ascoli Piceno nel 1979, da sempre innamorato di arte e fotografia e nonostante il mio percorso di studi in un Istituto Tecnico, non ho abbandonato il mio amore per le arti grafiche e visive. Nasco con il mito delle competizioni in auto e ho sviluppato un viscerale amore per le cronoscalate. Dal 2005 fotografo gare automobilistiche e nel 2013 ho coronato il sogno di far diventare la fotografia il mio lavoro, seguendo i vari campionati italiani di disciplina. Senza tralasciare lo studio continuo della tecnica, tento di far evolvere la fotografia sportiva cercando il lato più umano ed intimo dei protagonisti. Non voglio scrivere le solite frasi fatte o citare aforismi di grandi fotografi: faccio foto perchè mi fa stare bene, perchè grazie alla fotografia riesco a capire e a capirmi. Per me la fotografia è vita di ogni giorno. Mi piace catturare la competizione di un evento sportivo, la dolcezza di una vita che nasce, la bellezza e la complessità delle persone, ma a volte fotografo per me stesso, perchè a volte uno scatto è il miglior modo per presentare agli altri chi sono, cosa sono.
Per me la fotografia è come una storia, un bel libro: le persone, le situazioni le racconto non le ritraggo semplicemente.

La mia attrezzatura

Utilizzo attrezzature di prim’ordine per ottenere un riscontro più fedele possibile tra la realtà e la foto, che siano colori, forme o espressioni.

– Nikon D750
– Nikon D500
– Nikkor Af-s 24-70mm f2.8
– Nikkor Af-s 70-200mm f2.8
– Nikkor Af-d 50mm f1.8
– Nikkor Af-s 16-35mm f4
– Nikon Speedlight SB-910
– Flash da studio Profoto B1 e cavalletti Manfrotto